Il Collegio della Guastalla

Il Collegio della Guastalla deve il suo nome a Paola Ludovica Torelli, Contessa di Guastalla, che lo fonda a Milano nel 1557 con l’intento di assicurare istruzione ed educazione a ragazze indigenti. Il Palazzo viene corredato di un ampio parco: sono gli odierni Giardini della Guastalla.

Nel corso dei secoli l’opera del Collegio non si è mai interrotta, adeguandosi ai tempi e ai mutamenti della società. Nel 1938 si trasferisce a Monza presso la Villa Barbò Pallavicini, l’attuale sede, prestigiosa residenza nobiliare edificata nel 1815. Da Milano giungono gli arredamenti, i quadri, l’archivio storico, gli interni della cappella, molte delle testimonianze storico-artistiche di arte sacra. Il Collegio della Guastalla è oggi una scuola paritaria.

Il Collegio della Guastalla è visitabile su appuntamento, gratuitamente, contattando la Segreteria.
+39 039 740470 / info@guastalla.org

La guida

La guida è la vivace ricostruzione di 500 anni di storia del Collegio. Sono analizzati documenti, dipinti e manufatti artistici, provenienti dalla sede storica di Milano (l’area degli attuali Giardini della Guastalla). La Villa neoclassica Barbò Pallavicini di Monza, dimora del Collegio dal 1938, ospita questa ricchissima eredità che spazia dal XVI secolo a oggi.
96 pagine da leggere e guardare: cinque secoli di arte, di spiritualità, di vita quotidiana. È un libro prezioso.

È possibile acquistare la guida presso il Collegio della Guastalla.

Una Galleria d'Arte a misura di bambino

Il Collegio Guastalla si apre a tutti coloro che vogliono incontrare l'arte da vicino, soprattutto i bambini e i ragazzi che potranno vivere un’esperienza di immersione nella storia e nell’arte, AIUTATI DA ESPERTI mediatori che li introdurranno alla lettura delle opere d’arte attraverso l’utilizzo di oggetti, materiali e strumenti realizzati appositamente per le attività proposte in presenza delle opere d’arte e dei documenti storici. Ogni opera d’arte viene presentata privilegiando l’esperienza percettiva attraverso tutti i sensi, grazie alla possibilità di vedere le opere davvero da vicino. In Italia non esistono ad oggi musei di arte destinati principalmente ai più giovani, perciò si tratta di un’esperienza pilota in cui i più piccoli potranno vivere il museo “a misura di bambino”.

Per le scuole dell’infanzia, primaria, secondaria di primo grado, ma data la sua particolarità e unicità, potrà essere di interesse anche per le scuole di grado superiore. La proposta è a cura di CREA (Centro di Ricerca per l’Educazione attraverso l’Arte), Università Cattolica di Milano, realizzato con la consulenza di alcuni docenti del Collegio Guastalla.

Da lunedì a sabato 8:00-10:00; martedì e sabato 15:30-16:30.
Per visitare il BAMM con l’aiuto di un mediatore occorre prenotarsi: (+39) 039 74 04 70 o info@guastalla.org.
È possibile pranzare al sacco nei giardini antistanti l’edificio, dove si trova anche il bar della scuola.

Il Collegio della Guastalla oggi

Il Collegio della Guastalla è oggi una Scuola paritaria, con Nido dei due anni, Scuola dell’infanzia, Scuola primaria, Scuola secondaria di I grado e Licei. Dal 1557, la sfida educativa continua a essere raccolta con coerente progetto culturale ed educativo volto alla crescita umana e cristiana delle giovani generazioni.

Il patrimonio dell’istituzione storica è amministrato dalla Fondazione Collegio della Guastalla. La Fondazione Opere Educative ha invece la titolarità delle scuole dove, ogni giorno, centinaia di persone incontrano la proposta educativa del Collegio della Guastalla e la bellezza viva del suo patrimonio artistico e culturale, in uno spirito di apertura alla realtà intera.

Per informazioni visitare il sito www.guastalla.org o contattare la Segreteria.
+39 039 740470 - info@guastalla.org