Le gamme cromatiche

Nel dipinto domina il nero e le gamme più scure del marrone. Solo il corpo di Cristo e alcuni frammenti dei corpi dei carnefici hanno un debole rilievo chiaroscurale. Spiccano il rosso del mantello, e il blu della veste del carnefice sulla destra.

L'analisi della luce

L’ambientazione è caratterizzata dall’oscurità della notte che enfatizza la drammaticità dell’episodio e solo una fioca lanterna sulla sinistra illumina debolmente la scena. La luce è distribuita in modo uniforme sul corpo e sulle vesti di Cristo, mentre solo alcuni dettagli dei carnefici sono debolmente illuminati.

Lo studio della composizione

Il sapiente gioco chiaroscurale e la studiata strutturazione dei personaggi posti lateralmente, come a incorniciare la possente figura del Cristo, lo rendono assoluto protagonista del quadro. Una diagonale suddivide il quadro in due parti. Tre dei personaggi sono disposti lungo questa direzione. Due masse cromatiche si contrappongono: la massa blu e dalla parte opposta la massa nera; definendo così una suddivisione in due parti dell’opera: una metà piena e una metà vuota.

Giovanni da Monte last quarter of the XVI century oil on canvas 180x115 cm